Progetto SIS

Progetto SIS:
Servizio Integrato Sensoriale
Con il contributo di cui agli art. 72 e 73 del D.Lgs. 117/2017

                                

 

Il “Progetto SIS Servizio Integrato Sensoriale” presentato da ANS e a.l.f.a. si rivolge alle persone anziane della Città Metropolitana di Milano ed in particolare ai bacini d’utenza afferenti alle Associazioni di rete e ai Municipi di Milano coinvolti. Gli obiettivi del progetto mirano a rispondere concretamente ai bisogni delle persone anziane portatrici di una doppia fragilità visiva e uditiva. Il fenomeno è largamente diffuso per effetto dell’allungamento dell’aspettativa di vita ed è spesso causa di isolamento. ANS e a.l.f.a., attraverso le esperienze pregresse e un rapporto di collaborazione in rete, consolidato negli anni, intendono realizzare un servizio di supporto integrato alle persone anziane con fragilità sensoriale, ai loro familiari e/o care giver che prenda in considerazione le ricadute che le due disabilità sensoriali associate hanno sulla persona. Il servizio sperimentale ha carattere innovativo perché per la prima volta, un “gruppo di lavoro”, con formazione specifica (professionisti dell’area sanitaria, volontari e tecnici), prenderà in considerazione aspetti, strategie, tecnologie e supporti relativi alle difficoltà visive e uditive nella persona anziana. L’obiettivo finale è migliorare la qualità di vita degli utenti che afferiranno al percorso di accompagnamento e consulenza offerti dal SIS. Ulteriore risultato atteso sarà la sensibilizzazione del territorio, relativa al forte impatto sociale che ha questa poco conosciuta realtà. Le attività si svolgeranno presso l’Associazione Subvedenti (Sezione Ipovisione) e la Fondazione Moscati di Milano. La realizzazione del Progetto si concretizzerà attraverso tre percorsi: 1. Corso Formazione specifica per i volontari e operatori 2. Realizzazione del Progetto SIS con laboratori specifici sul sistema visuo-uditivo-cognitivo-motorio 3. Attività di comunicazione e diffusione con creazione di una brand identity Il progetto è stato avviato alla fine di ottobre e terminerà ad ottobre 2020.

Commenti chiusi